E’ successo davvero… – 2

Grazie! Grazie a Pisapia, grazie a De Magistris, grazie a Zedda…ma grazie a tutti quelli che hanno lavorato perché questa giornata divenisse reale.

Grazie!

Stamani leggevo Il Manifesto e mi sono emozionato. Spero che l’emozione che in questi giorni si è risvegliata in milioni di cittadini, presto accompagnerà la caduta definitiva di questo cancro che ci ha strappato via 20 anni di Italia!

Viva l’Italia
L’Italia liberata!!

Un 12 dicembre di 39 anni fa

“Viva l’Italia, l’Italia del 12 dicembre”, così cantava De Gregori nel ’79, a 10 anni da una strage mai dimenticata.

Oggi, dopo 39 anni, in Piazza Fontana scoppia ancora quella bomba, esplode ancora la sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura. Da 39 anni la giustizia italiana non risponde, non ci dice chi ha piazzato l’esplosivo. Chi sono i mandanti? Chi ha ostacolato la verità? E allora “viva l’Italia, l’Italia che resiste!”

Viva l’Italia, l’Italia liberata,
l’Italia del valzer, l’Italia del caffè.
L’Italia derubata e colpita al cuore,
viva l’Italia, l’Italia che non muore.
Viva l’Italia, presa a tradimento,
l’Italia assassinata dai giornali e dal cemento,
l’Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,
viva l’Italia, l’Italia che non ha paura.
Viva l’Italia, l’Italia che è in mezzo al mare,
l’Italia domenticata e l’Italia da dimenticare,
l’Italia metà giardino e metà galera,
viva l’Italia, l’Italia tutta intera.
Viva l’Italia, l’Italia che lavora,
l’Italia che si dispera, l’Italia che si innamora,
l’Italia metà dovere e metà fortuna,
viva l’Italia, l’Italia sulla luna.
Viva l’Italia, l’Italia del 12 dicembre,
l’Italia con le bandiere, l’Italia nuda come sempre,
l’Italia con gli occhi aperti nella notte triste,
viva l’Italia, l’Italia che resiste.