Un waka waka dedicato a Minzolini

Annunci

Senza scudi

Perdere lo scudo comunicativo del TG1 dev’essere stato il più grande dramma degli onorevoli del FLI. Della Vedova, vice-capogruppo vicario alla Camera dei finiani, ha criticato il TG1 di Minzolini per aver dichiarato “Futuro e libertà” un gruppo di opposizione.

Sicuramente finora non si era reso conto delle cazzate, ovvero palesi bugie, che sfornava quotidianamente il TG1, altrimenti non si spiega come mai la richiesta di fornire una corretta informazione avvenga soltanto adesso. Di certo, però,  se ne sono resi conto i telespettatori che alle 20 spengono il televisore o cambiano canale.

Fin quando la faziosità del TG1 tornava comodo ed era rivolta contro le opposizioni, l’on Della Vedova non sentiva il bisogno di lamentarsi, magari faceva anche comodo! Adesso che invece è rivolta contro il suo gruppo… Ma forse sono io che son troppo sospettoso e diffidente.

Campagna elettorale ad urne aperte

TG1. La giornalista (onestamente non ricordo il nome) legge il suo bell’articolo. La notizia era attesa da diverse settimane in Abruzzo. “La prossima settimana apriranno i cantieri per la costruzione delle prime case”. Ridicolo associare la notizia alle elezioni europee e amministrative, solo un comunista potrebbe pensare una cosa del genere. Chi altri potrebbe pensare che il TG1 sta facendo campagna elettorale, ovvero sta esponendo ai suoi telespettatori le promesse di una parte politica, la maggioranza, che sta correndo per vincere delle elezioni. Senza, ovviamente, che la minoranza venga interpellata per controbattere la notizia, e senza aver dato risalto alla precedente contestazione del nanerottolo presidenziale avvenuta tra i cumuli di macerie da parte dei terremotati.

La settimana prossima, ad urne chiuse, gli abruzzesi si sveglieranno e spero vivamente che trovino i cantieri aperti e le loro nuove case in costruzione. O forse, e purtroppo la ritengo la cosa più probabile, l’Italia si sveglierà la settimana prossima dimenticando una nuova promessa infranta dal ciarlaNano.

Appello ai giornalisti

La votazione di ieri al Senato sul cosiddetto “Caso Visco” è stata annunciata al TG1 evidenziando come sia passata per un solo voto. Vorrei ricordare ai giornalisti che il governo ha proprio un solo voto di vantaggio al Senato, tralasciando i senatori a vita. Vorrei ricordare che la maggior parte delle votazioni al Senato finiscono con questo margine, o poco superiore. Per favore, cari giornalisti, dateci delle notizie. Ma che siano notizie!