Troppo amore…

“È un documento durissimo, inspiegabile in un partito che si chiama Popolo della Libertà e che Berlusconi ha sempre chiamato Partito dell’amore”, queste le parole che  Enzo Raisi, un deputato di area finiana, ha usato per commentare il documento votato dal Comitato Centrale del Pdl con il quale, ormai è cosa nota, sono stati di fatto espulsi dal partito tutti i finiani.

Poi ha rincarato, dicendo che “la cosa paradossale è che resta nel Pdl chi si è fatto comprare la casa o chi è stato condannato e si è dovuto dimettere da ministro, mentre noi siamo cacciati per indegnità morale perché abbiamo posto il problema della legalità”!

La domanda che mi sorge spontanea è: ma vi siete svegliati adesso? per 16 anni Fini ha permesso a Berlusconi e Bossi di governare e ridurre l’Italia ad uno straccio. E adesso si sono accorti che forse stavano con gente non proprio moralmente integri?

Sono più stronzi o più ingenui?

Annunci