Contradictionis cum quinque stellae

Cosa succede se neanche di fronte a dichiarazioni assurde e indecenti le persone non si fan prendere dal dubbio, ma difendono tutto, a spada tratta? “Beh, ma in fondo qualcosa di buono l’avrà pure fatto il fascismo” Solo perché una neo-deputata pentastellata ha fatto una dichiarazione. Una dichiarazione molto simile a tante fatte da Berlusconi (lo so, avevo promesso che non ne avrei più parlato, ma in effetti non parlo di lui…). Con la differenza che quando questi affermava la differenza tra fascismo buono e fascismo cattivo, arrivavano commenti negativi anche da parte di chi oggi difende la Lombardi.

Quando ero piccolo segretario del PCI era Alessandro Natta e il mio babbo mi raccontava questa barzelletta: «Il figlio chiede al suo babbo: “Babbo, ma è vero che i coccodrolli volano?” e il babbo: “Ma no, ma chi te l’ha detta una cosa così?” – “Ma l’ha detto Natta!!” e il babbo: “Volano?! Volare proprio, forse no… Beh, ma… volicchiano!”»

Ma il PCI, allora, era altro rispetto al MoVimento. C’erano le ideologie, esistevano ancora la destra e la sinistra, c’era una certa sacralità della politica, almeno a sinistra. E comunque già, da sinistra, si prendeva in giro questo modo italiano di venerare le persone. Farebbe bene, ai grillini, un po’ di senso critico.

Annunci