24 settembre 2010 – Segnalazioni

Annunci

L’abdicazione della sinistra

E’ evidente. La destra ha vinto il confronto culturale con la sinistra. Ha obbligato a scendere tutti sul piano della sicurezza ed ora le è facile far passare l’idea che tutti i problemi italiani siano causati da 5 rom, 4 gay e 6 marocchini. La sinistra, o almeno qualche pezzo, c’è cascata completamente. Ha accettato il confronto, abbandonando completamente altre questioni ben più serie. Ci sono i morti sul lavoro che ogni giorno chiedono maggiore sicurezza. Ci sono famiglie sempre più povere a cui non basta il taglio di 100 euro l’anno di ici per arrivare con lo stipendio alla fine del mese. Ci sono ragazzi che aspettano un lavoro sicuro per poter finalmente cominciare la propria vita affrancandosi dal cordone ombelicale dei genitori. Ci sono sempre più giovani che si infognano nei meandri delle droghe. C’è una formazione scolastica che si è data latitante da troppo tempo.

La sinistra, o quel pezzettino che viene rappresentata in parlamento, ha abdicato a qualsiasi lotta. A qualsiasi tentativo di risoluzione dei veri problemi. Tutto si gioca sulla pelle di 10 disgraziati e quando quei 10 saranno finiti in carcere a chi toccherà? Troveranno altri 10 disgraziati, poi altri 10, poi altri 10. Fin quando toccherà a me, te, a tutti noi.

State attenti ad abdicare, a lasciare che altri decidano per voi quali siano le priorità!

Sempre più spesso parlando con i miei amici li vedo convinti che tutto il male italiano risieda nei rom. Persone intelligenti, che hanno studiato, si son fatte infinocchiare così. E son convinti, mi portano degli esempi. “Eh, quando poi vengono a rubare in casa tua, ne riparliamo!” Ma non è un discorso di lasciare liberi tutti i delinquenti immigrati. E’ un discorso di rispettare la dignità delle persone. Di aiutare le persone a farsi una vita decente. Di ridurre la criminalità totale, che sia italiana, comunitaria o extra-comunitaria. “Eh, la maggior parte dei rom sono ladri”, e allora la maggior parte degli italiani son mafiosi! Ma che cavolo vuol dire “la maggior parte dei rom sono ladri”. Ci sono statistiche in tal senso? Ma poi, anche fosse così, un paese che si definisce avanzato, civile, può permettere che persone oneste siano cacciate, maltrattate, uccise perché accomunate ad altre disoneste?

Se qualcuno viene a rubare in casa mia non mi interessa la sua nazionalità, mi interessa recuperare i beni trafugati e che quella persona paghi per ciò che ha fatto. Che sia italiano, rom o altro non mi interessa. Il risultato che ottengo se vengo derubato è lo stesso sia nel caso in cui il ladro sia rom sia nel caso in cui sia italiano o di altra nazionalità. Sempre che mi han rubato qualcosa.

Capisco perfettamente le ragioni del governo. Focalizzano l’attenzione delle persone sui rom così possono agire indisturbati, ottenendo anche l’effetto collaterale di ingolfare ulteriormente la giustizia, molto utile per qualcuno che ha pendente sulla testa qualche avviso di garanzia. Capisco pure che la fascia di persone culturalmente meno preparate abbocchino a queste minchiate facilmente. Ma non accetto che persone che hanno studiato, che han raggiunto un livello culturale molto avanzato, abdichino il proprio cervello così.

Quando c’è l’ignoranza…

Sull’omosessualità senti dire delle cazzate clamorose.

Abito a Siena. La cultura, l’educazione dovrebbe essere ad un livello buono, almeno tra chi si è permesso di fare tutte le superiori e magari qualche altro studio ulteriore, ed invece… Ci son persone che ritengono che le ragazze omosessuali si divertano con qualsiasi attrezzo a forma di pene. Io capisco ancora i ragazzi. Si sa, il sogno della maggior parte dei ragazzi è infilarsi in un letto pieno di lesbiche, peccato che con la stessa velocità in cui ci si è infilati, se ne viene anche cacciati dalle suddette. Ma le ragazze dovrebbero essere minimamente più obiettive. Una mia amica di destra (eh, purtroppo, qualcuna ne conosco anche io..) sostiene che le lesbiche non siano tanto furbe (l’eufemismo è mio…) perché non ha senso rifiutare i maschi se poi ti masturbi con i peni di plastica. Lo giuro, c’abbiam provato a dirle che guarda troppa tv e troppi film erotici, sostiene che sia così. Eh, beata ignoranza! Non per niente questa ragazza è di destra!

Poi senti quello che dicono le ministre e pensi “meno male che son diminuiti i ministeri, così almeno ci son meno bocche senza un cervello dietro!” e confermi, inoltre, il perché della vittoria della destra fascista e xenofoba: quando l’ignoranza la fa da padrona…

Meglio leggere un po’…

Federalismo fiscale e ICI

Beh, chi non è almeno un po’ felice della promessa, ribadita anche nel dopo elezioni, di eliminare l’ICI? Ma vorrei proporvi due piccole riflessioni. L’ICI viene incassata dai Comuni, anzi è la loro maggiore entrata, ed entrata certa.

Prima riflessione, facile facile. Berlusconi si fa “bello” (ma rimane nano!) con i soldi di altri. Bella forza. La coperta rimane corta, toglie soldi ai comuni e come pensa che possano fare? Davvero tagliando gli sprechi? Perché se è così, vuol dire che oltre la metà del bilancio dei comuni è sprecato, e onestamente non credo si possa pensare questo.

Seconda riflessione. Ma non erano quelli che volevano il federalismo? Federalismo nel senso che le tasse e imposte pagate in un territorio devono rimanere su quel territorio. L’ICI è l’imposta più territoriale che esista, visto che è sugli immobili! E se ne occupa lo Stato? Mhm, mi pare un grosso controsenso, ma ci siamo abituati alle “stranezze” (per non dire peggio!) di questa destra, no?

Una proposta seria? Potrebbero unire la voglia di abbassare l’ICI e la voglia di federalismo. Siccome la legge statale che istituisce l’ICI impone la soglia minima di imposizione del 4 per mille sulla prima casa, potrebbero semplicemente eliminare questo limite. I Comuni virtuosi potrebbero così abbassare ulteriormente questo livello, mentre quelli in difficoltà non verrebbero messi in ginocchio.

Stanchi delle vostre novelle…

Caro PD hai veramente rotto i cabasisi. “Programma condiviso o andiamo da soli” E andate da soli, vuoi vedere chi vince? La destra! Vince la destra. Chè tanto se deve vincere la sinistra e poi diamo da “mangiare” sempre ai soliti…

Caro Walter ci siamo stancati di sentire ogni volta la solita tiritera del meno peggio. Di voi “riformisti” che non avete le palle, che volete spaventare tutta l’Italia che se la Sinistra non fa la brava e accetta di mascherarsi se non da destra almeno da centro ritorna Berlsconi. Mi chiedo, ma volete proprio raccontarci ogni sera la solita novella con l’orco cattivo? Almeno che ci sia il finale “E tutti vissero felici e contenti”! In Italia a forza della vostra novella dello stento viviamo tutti incazzati e con un senso di “vorrei tanto ma non posso” addosso.

Beh il popolo della Sinistra io credo si sia rotto le palle!

Caro Walter pensi davvero di poter fare l’alleanza con Casini e Cesa? Guardati un attimo allo specchio, tu non sei Berlinguer e dall’altra parte non ti trovi Moro, mi dispiace. Ma poi, anche fosse, credi davvero di poter sostituire tutta l’ala Sinistra dell’Unione con Buttiglione & Co? Beh, accomodati. Ma poi che nessuno venga a lamentarsi che son mancati i voti della Sinistra come un odioso Nanni Moretti nel “lontano” 2002. L’unica vostra speranza è di allearvi direttamente con l’orco cattivo, ma.. ne avrete il coraggio? E quanto vi costerebbe in fatto di voti? Mah…

Fate le vostre scelte, ma per favore non annoiateci più con i vostri tristi teatrini, ché sembrate bimbi dell’asilo.