A me dispiace

Cari Vendola e vendoliani, avete votato e avete perso. Adesso bene che vada, sarete alleati con Casini e l’UDC, se invece va male vi farete dettare la linea economica da Ichino!! Vi ricordate, vero, di quella carta di intenti che avete firmato e che vi obbliga a sostenere il candidato vincitore delle Primarie e vi relega così ad una marginalità che sarà decisa di volta in volta nel parlamentino del PD a maggioranza?! Tanti auguri…

Intanto a Sinistra stiamo lavorando ad un’alternativa all’agenda Monti, alla riforma Fornero e agli F-35 di Di Paola. Avreste potuto esserci anche voi, costruire un nuovo modo di far politica partecipata, contribuire a superare il liberismo che ha fatto e sta facendo solo danni in Italia, in Europa e ovunque venga osannato. Avete deciso di stare di là, con Casini, senza diritti civili, con Monti, senza diritti dei lavoratori. A me dispiace.

Anche le pecore a volte si stancano

Un disastro, quei 13 punti e mezzo di auditel per la trasmissione di punta dell’impero mediatico berlusconiano, Porta a Porta, parlano da soli e evidenziano quanto la gente non creda più nelle buffonate del premier.

La trasmissione dedicata alla consegna dei “moduli abitativi” ai terremotati dell’Abruzzo, che aveva già fatto gridare allo scandalo per aver fatto posticipare di due giorni “Ballarò”, doveva ridare smalto al premier. Come ai tempi di Mussolini, tutta la scenografia era preparata in maniera impeccabile: pochi cittadini, molte forze dell’ordine e tanti applausi registrati. Il teatro, Onna. Le controfigure, i moduli abitativi, controfigure appunto delle case promesse.

Peccato poi che il “megafono” di Rai1 non abbia avuto poi tutta questa risonanza.

Forse i pecoroni italici hanno cominciato a cambiare strada..in questo caso, io credo, assisteremo a breve ad una lotta tra Fini e Casini.

Dedicata a quelli che il nucleare…

Direi che questa è proprio un’ottima notizia! Non stiamo parlando di una nazione sfigata dell’ottavo mondo, come potrebbe essere l’Italia. Stiamo parlando della Francia dove il nucleare è ben sviluppato!

Ridicolo poi quel «senza impatto sull’ambiente», le acque son contaminate da elementi radioattivi, provate voi a berle e vedere cosa vi succede!

Vi ricordate pochi mesi fa, con la crisi della Mozzarella di Bufala? Fior fior di politici a farsi fotografare mentre se la mangiavano per dimostrare che era buona e sana e che quindi la chiusura dei mercati internazionali non aveva alcun senso. Bene, inviterei a fare altrettanto. Sig. Casini, visto che lei è tra i maggiori promotori del ritorno al Nucleare dell’Italia (dove il bisogno di energia sarebbe ora, non fra 10 anni! Mentre per realizzare le prime centrali nucleari e metterle in produzione, servono giusto giusto 10 anni… Ma si sa, il suocero preme…), perché non va a bere un po’ di quell’acqua così pura?

Democristiano inside

Casini è proprio democristiano dentro! Ospite a Primo Piano, attacca la norma blocca processi difendendo la “vittoria politica” per aver fatto stracciare la norma a favore del Lodo Alfano, ammettendo tra le righe che la “Blocca processi” serviva a bloccare i processi di Berlusconi, obiettivo raggiunto (per ammissione dello stesso centrista) anche con il lodo Alfano.

Beh, e così la legge è ancora meno uguale!! Almeno con la blocca processi, venivano bloccati tutti i processi (o almeno molti!) così, invece, solo quelli relativi ad una persona!

Canta vittoria perché i processi alla povera gente e ai delinquenti non verranno bloccati. Va bene, potrebbe essere un buon risultato, ma non era meglio dare battaglia per non far approvare neanche il Lodo Alfani? Visto che è totalmente anticostituzionale?

Ma si sa, i democristiani amano mercanteggiare… vedremo poi cosa ha comprato!

Un casino di nucleare

E’ un anno che ci rompi i cabasisi (come dice Montalbano) con questa storia del nucleare. Caro Casini (caro si fa per dire, eh!), io capisco che devi trovar lavoro alle aziende di tuo suocero, ma… puoi parlare anche d’altro? Eh, non c’è frase che dici senza sentire la parola nucleare. Che palle! E, onestamente, già ogni tua frase è una rottura di palle!

Anche lasciando perdere la cretinaggine dell’idea, visto che risolverebbe il problema energetico forse tra 10 anni (e nel frattempo? L’eolico, la geotermia, il solare è tutta roba pulita e duratura!), visto che il nucleare non è poi così pulito se non sai dove “buttare” le scorie radioattive e se magari il loro smaltimento viene affidato a Mafia S.p.a… Insomma, almeno dai il buon esempio. Facciamo una bella centrale nucleare nel tuo giardino e stocchiamo le scorie nel tuo soggiorno, ok?

Seconde nozze nel Comune in dote

Mia madre ha appena saputo che Casini si è sposato a Siena, in comune. Mi ha chiesto se lo sapevo e si è detta alquanto stupita. “Perché a Siena? Non poteva sposarsi a Roma?” Tra l’altro pochi giorni fa, il Corriera annunciava il matrimonio proprio in Campidoglio. Gli ho risposto che forse ha voluto risparmiare sposandosi in casa sua. Sua moglie Azzurra è figlia di un azionista del Monte dei Paschi di Siena, nonché Vice-Presidente della banca senese, a sua volta vera proprietaria del Comune. Per cui Casini era semplicemente in casa sua, purtroppo.