7 maggio 2013 – Segnalazioni

Annunci

Monti a sua insaputa

Dopo tanti a cui han pagato o ristrutturato la casa a loro insaputa, oggi abbiamo colui che ha governato a sua insaputa.

Mario Monti intervistato a SkyTg24Finché è stato al governo ha imbastito nuove tasse (IVIE, Tobin Tax e Tares) e in campagna elettorale promette di rimodulare l’IMU, tagliare un punto di IRPEF e evitare l’aumento dell’IVA.

Mentre governa aumentano i disoccupati e mentre si fa intervistare come candidato premier della coalizione di Casini promette più posti di lavoro.

Ma finora chi è che governava? Monti senza l’appoggio di Monti!?

Inculata a reti unificate

Silviuccio nostro fa campagna elettorale a reti unificate, l’AGCOM multa la Rai (anche la Mediaset, eh!) e così alla fine la prendiamo in culo due volte: la prima perché abbiam perso 2 canali Rai, la seconda perché il canone Rai lo paghiamo noi cittadini. Insomma, come sempre (le puttanelle che si porta ad Arcore le ha messe nei vari consigli comunali/provinciali/regionali e in parlamento, così lo stipendio glielo facciamo noi!) il nano si fa gli affari suoi e qualcun altro (gli italiani) paga!!

Non sarebbe stato più giusto (così come per i magistrati e per i medici) che la multa fosse intestata ai direttori di rete e dei telegiornali?

A.A.A. Cercasi nuovo nemico numero 1

Si sa, i nemici possono essere molto utili… Posson servire per invadere paesi, per aumentare le spese militari e far fare un sacco di soldi agli amichetti. Possono tornar utili perfino in campagna elettorale. Può capitare, infatti, di essere un po’ in difficoltà e allora cosa c’è di meglio della sconfitta di un terribile nemico?

Ovviamente, su questo blog, siamo rimasti molto freddini alla notizia…

Intanto, però, in qualche località privata, si stanno svolgendo le selezioni per il nuovo nemico pubblico. Ben presto l’annuncio del vincitore!!

Morti e manifestazioni

Con la manifestazione della Fiom di 9 giorni fa gli è andata male, ma Bobo non si è lasciato scoraggiare e rilancia con le manifestazioni di Terzigno. Tra i sacchi d’immondizia lasciati lì dall’ultima campagna elettorale, di sicuro un morto lo riescono a trovare!

Campagna elettorale ad urne aperte

TG1. La giornalista (onestamente non ricordo il nome) legge il suo bell’articolo. La notizia era attesa da diverse settimane in Abruzzo. “La prossima settimana apriranno i cantieri per la costruzione delle prime case”. Ridicolo associare la notizia alle elezioni europee e amministrative, solo un comunista potrebbe pensare una cosa del genere. Chi altri potrebbe pensare che il TG1 sta facendo campagna elettorale, ovvero sta esponendo ai suoi telespettatori le promesse di una parte politica, la maggioranza, che sta correndo per vincere delle elezioni. Senza, ovviamente, che la minoranza venga interpellata per controbattere la notizia, e senza aver dato risalto alla precedente contestazione del nanerottolo presidenziale avvenuta tra i cumuli di macerie da parte dei terremotati.

La settimana prossima, ad urne chiuse, gli abruzzesi si sveglieranno e spero vivamente che trovino i cantieri aperti e le loro nuove case in costruzione. O forse, e purtroppo la ritengo la cosa più probabile, l’Italia si sveglierà la settimana prossima dimenticando una nuova promessa infranta dal ciarlaNano.