La Liberazione è anche musica


C’è chi tenta di annacquarne il significato dicendo che il colore del sangue è tutto uguale, ma poi si indigna se qualcuno dei nostri soldati muore in un’azione di guerra, ma non piange le vittime civili di quelle azioni.

C’è chi non si mescola nei festeggiamenti perché non vuol confondersi con i partiti perché la liberazione non è un fatto politico.

C’è chi è sempre presente nonostante il resto dell’anno poi si dimentichi della lotta partigiana.

C’è chi ama la retorica della Liberazione per farsi vedere sul palco.

E c’è chi in centinaia di piazze italiane si emoziona a suonare Bella Ciao e perfino l’Inno Nazionale, perché oggi, 25 aprile, ha senso suonare l’Inno (un po’ meno suonare il Piave!).

Per chi si emoziona ancora, oggi a Siena la Banda Città del Palio sarà presente al Corteo della Liberazione promosso da Comune e Provincia di Siena. A conclusione dei comizi, la Banda si esibirà in concerto in Piazza del Campo.

[credits: La foto è tratta dal sito Libera.it]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...