Network?


Circa una settimana fa mi sono imbattuto, un po’ per caso, un po’ per noia, dopo un’estenuante giornata lavorativa, in uno dei programmi di approfondimento politico e sociale proposti dall’emittente di telecomitaliana memoria La 7, tale Next. Avevo visto, del programma in questione, qualche sporadico passaggio nei febbrili zapping di disagio tanto-per-perder-tempo, come fosse un Blob personalizzato, dettato dal rifiuto di vedere, ascoltare, assimilare, quello che mamma televisione lascia passare: unico modo ch’io conosca per non farmi lobotomizzare dal mago incantatore.

 

C’ erano stati notevoli strombazzamenti sulla presenza a questa trasmissione del vate Beppe Grillo: “questa sera ospite tra gli ospiti Beppe Grillo, aperto ad un confronto con gli altri ospiti”, presenti in studio alcuni politici e un noto giornalista del Corriere della Sera.

 

Si parla d’acqua e del tentativo oramai conclamato da parte del Governo di questo nostro Paese a privatizzarla totalmente, blaterando insulse amenità quali “l’acqua è un bene indissolubile che non si può privatizzare, quello che noi intendiamo privatizzare è la gestione dei mezzi”, in buona sostanza, “che portano l’acqua al consumo”, come se tra le due cose, in verità, non vi fosse un legame, come qualcuno di loro ha detto, appunto, i-n-d-i-s-s-o-l-u-b-i-l-e. Grillo in realtà non era presente. Era in collegamento da Bruxelles, invitato da quel Parlamento a parlare di molte cose, come della collusione tra mafia e politica italiana, sprechi, ambiente e acqua, per l’appunto. Una delle ultime battaglie di Grillo si concentra proprio sul tema trattato in quella puntata di Next.

 

Grillo, tuttavia, non ha interagito con i politici, con i presenti in studio. Si è lanciato in un monologo di circa venti minuti ripetendo cose dette e ridette nei suoi spettacoli e nei suoi Vaffa. Cose giuste e purtroppo vere. Non ha lasciato spazio alla discussione, ha accanitamente offeso quei politicanti da strapazzo che (ancora giustamente) dovrebbero andare a casa e lasciare che, davvero, il progresso vada avanti. Senza di loro. Ignorarli, dunque, non è stata una scelta tanto sbagliata.

 

Condivido l’opinione sposata da Rizzo, giornalista del corriere della Sera, quando dice che Grillo afferma il vero e lo fa di sicuro con un fare da comico, al di sopra delle righe.

 

Ma io avrei paura. Ne avrei se Grillo, da comico, si tramutasse in quello in cui, alle volte, appare: una sorta di monarca assoluto, leader carismatico capace di scuotere le masse dal profondo, senza lasciar tempo a chi si ha di fronte di controbattere all’idea democraticamente, lasciando solo il tempo di annuire, di applaudire, di indignarsi. Questo forse all’italiano piace un po’: si abbandona il vecchio Cesare che oramai ha stufato e se ne proclama un altro che ci tenga sotto la sua sferza perché noi italiani abbiamo la necessità di delegare all’uno, incapaci come siamo di organizzare da noi stessi ed in comune la nostra vita Politica, Sociale, Economica. Così gli italiani potrebbero ritrovarsi alle urne privi della reale libertà di scelta, sempre perché non si parte dall’idea ma dal riflesso di essa.

 

Nella storia del nostro Paese, di messia portatori di luce così ne abbiamo già avuti: tra tutti ricordo quello che io non ho fortunatamente vissuto ma che i nostri nonni hanno dovuto sopportare per venti anni, dapprincipio ingannando anche loro che lo avevano votato (e lo avevano votato praticamente in massa), alla fine tolto di mezzo dalle forze resistenti. L’altro, più recente, che ci fa da sovrano e che “ci ha cambiato la testa ormai da trent’anni, con le sue televisioni”, con il calcio e le ballerine, con la rete di potere clientelare che si è saputo costruire e che tuttora riesce a mantenere.

 

Ma non bisognerebbe mai disperare.

Annunci

One thought on “Network?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...