30.000


Mi rendo perfettamente conto che per altri blog 30.000 visite sono numeretti raggiungibili in poco tempo. Ma questo non mi impedisce di festeggiare il raggiungimento di un bel risultato tondo, soprattutto perché viene raggiunto a fine anno. E la fine d’anno è normalmente ricca di somme tirate a mo’ di resoconto.

E il resoconto per questo blog è sicuramente la presa d’atto di un rallentamento negli aggiornamenti, ora in un periodo molto bello per me, ma anche molto impegnativo lavorativamente, non ho mai abbastanza tempo per scrivere qualcosa che io possa ritenere interessante da pubblicare qui. Le visite, però, nell’ultimo mese, dopo un crollo durante i mesi estivi, sono tornate  a salire in maniera decisa e, nell’ultimo mese, le statistiche hanno registrato come valore minimo giornaliero le 72 visite con punte anche di 200 visite giornaliere.

Il numero dei commenti è ancora scarso, ma anche in siti internet moto più importanti (e credo visitate) di questo i commenti scarseggiano, forse perché tra messenger e facebook “oggi non ho concluso un cazzo” (come recita un famoso gruppo di facebook), oppure perché… magari scrivetelo voi nei commenti!

Per quanto riguarda, invece, la classifica di post più visitato è vinta da Vignetta di Vauro del 07 ottobre 2007 che ha scalzato la storica Una guida per chi non sa fischiare. Importante anche il piazzamento al quinto posto di Cappotto di legno – lyrics, la canzone scritta per Roberto Saviano, in cui si immagina un killer della mafia che vuole uccidere lo scrittore divenuto famoso per Gomorra e per la reale promessa di saltare in aria, insieme alla scorta, sempre proveniente dalla Camorra.

Buoni piazzamenti anche per L’importanza del latino (12°) e per Ricostruire a Sinistra (13°), il primo vede visite regolari per tutto il periodo dalla sua pubblicazione ad oggi, mentre il secondo (pubblicato il 17 aprile) ha un picco di visite il 18 aprile per poi sparire quasi totalmente.

Annunci

2 thoughts on “30.000

  1. passo spesso da queste parti, anche se ultimamente meno perché anche io aggiorno meno e seguo meno la vita internettiana, ma non lascio quasi mai commenti. E’ che non sempre ho qualcosa di intelligente da dire, e quindi credo che tacere sia l’arma migliore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...