Musica e pensieri


Stamani, mentre suonavo. Ma anche ieri alle “prove speciali per la Svizzera”… era come se… Come se le mie mani fossero possedute. Si muovevano da sole. Più veloci del solito, più precise. Ho fatto “passaggi” che non mi erano mai riusciti, son stato “accusato” di accelerare.

Funziona così, in un gruppo di 4 persone. Senza un direttore che tiene il tempo per tutti, si parte con un tempo che per strada viene modificato, a seconda dell’interpretazione che da il solista alla frase, e chi in quel momento fa l’accompagnamento deve sostenere il solo.

Ovviamente acceleri se il passaggio ti riesce. Accelerare le frasi che non ti sono mai riuscite è come minimo masochistico.

E poi il fiato… Insomma buoni auspici per i concerti della Svizzera.

Sarà stata l’oggetto dei miei pensieri a starmi vicino e a darmi  maggiore bravura? A me piace pensarlo.

Annunci

2 thoughts on “Musica e pensieri

  1. Cugino, ti ho scovato. Non so più neanche quale sia stata la ricerca su google che mi ha portato qui…ma il fatto è che ti ho scovato.
    Vedere il link gruppo MusicaViva mi ha confermato che dietro a questi pensieri c’eri tu. La cosa mi ha riempito di orgoglio. Sono bei pensieri, bei ragionamenti. C’è una bella persona.
    Poi ho letto i commenti sul gruppo. Credo proprio di poter dire che nessuno dei tuoi lettori possa aver capito come me quello che hai voluto esprimere. Aggiungo una sensazione che ho solo quando suoniamo noi quattro insieme. E’ come se io stessi suonando non un clarinetto, ma contemporaneamente un clarinetto, una viola, un fagotto, un sax. Abbiamo, oramai, un unico respiro. Forse da fuori non lo si percepisce, ma è una cosa preziosa.
    Mi dispiace averti mandato di nuovo in viaggio da solo. Ma non è una mia scelta. La vita sta scegliendo per me come devo vivere. Alla mia età vorresti avere il timone della tua esistenza, almeno vorresti avere l’illusione di poterla guidare. Invece, io no.
    Vabbè, bisogna guardare avanti. Provare per i concerti dell’estate.
    Ci vediamo allora alla prossima prova. Nel frattempo, spero che tu ti lasci trasportare dall’oggetto dei tuoi pensieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...