Garantisti a corrente alternata


Gravissimo, una bambina è stata violentata. La vicenda è ben conosciuta, e non è il caso di raccontarla di nuovo qui. E la faccenda ha fatto scaldare gli animi, accuse son piovute contro l’ordine di scarcerazione. Nuove soluzioni contro la privacy dei pedofili. Insomma, è successo il finimondo.

In tutto questo Veltroni ha visto bene di dire la sua cazzata. “Per reati di questo tipo io penso che chi ha subito una condanna di primo grado debba stare agli arresti domiciliari.” Nessuno nega che la pedofilia sia una piaga gravissima, ma Veltroni dovrebbe ricordarsi che si è candidato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le leggi italiane prevedono 3 gradi di giudizio, 3 gradi, non 1. Al terzo grado la condanna è definitiva, prima no.

La questione è un’altra. Non si tratta di inasprire le condanne per pedofilia, si tratta, invece, di velocizzare la giustizia. Non è possibile che per il processo a carico del pedofilo sia passato oltre un anno solo per il primo grado di giustizia. Non sarebbe stato scarcerato se il processo fosse arrivato al terzo grado con una condanna in un tempo non biblico!

Altrimenti, potrebbero dare il buon esempio per primi i politici e quelli condannati in primo grado finire in galera o agli arresti domicialiari e perdere tutti i loro privilegi.

Annunci

One thought on “Garantisti a corrente alternata

  1. io sinceramente sarei per l’esecuzione della condanna, quale che sia il reato, già dopo il primo grado,
    e che l’appello sia ammissibile solo previa valutazione delle ragioni da parte di un magistrato,
    come avviene in quelle nazioni che di solito indichiamo come civili.
    è assurdo aver introdotto gli istituti del processo accusatorio (all’americana, per intenderci) ed aver mantebuto le garanzie del vevcchio processo inquisitorio, che avevno sì ragione di essere.
    col sistema attuale la giustizia è cornuta e mazziata,
    e con lei coloro che vivono in questo paese.
    ma con la massa di inquisiti e condannati che ha la “casta” è impossibile una revisione della norma in tal senso,
    e così continuamo a lamentarci del pedofilo di turno.
    veltroni è stato, a mio avviso, assai astuto, sull’onda dell’emozione antipedofilo vuole provare ad inserire nell’ordinamento l’esecuzione immediata della pena,
    per poi allagare almeno ad altri reati importanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...