Vendemmia di tasti


continuo a scrivere, a pigiare sulla tastiera
come si schiaccia l’uva
di questa improbabile vendemmia.

scrivo senza sapere a chi destinerò
sto vino o questo aceto
come antidoto al veleno

scricchiolano i tasti
cartapecora di ali di pipistrello
ticchettio di morse/morso di vampiro

troppi ricordi mi rimbombano la testa
troppe visioni già vissute
spingono le mie dita dentro gli spazi della tastiera
come un suicidio rituale

Poesia inviata da PIPPIBI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...