Il Percependo


E’ veramente strano il concetto del percepito. Ormai “l’informazione” in questo paese parla sempre più spesso di violenza percepita, di sicurezza percepita, ma che cos’è? Ho letto oggi che secondo un sondaggio, la sicurezza percepita è diminuita. Nonostante le guerre preventive, le razzistiche cacciate contro gli extracomunitari? Verrebbe da dire che serve un cambio di rotta completo perché le soluzioni proposte finora non hanno rassicurato i cittadini.

Però il dubbio rimane, che cos’è la violenza percepita? Che cos’è la sicurezza percepita? Non è quella reale, questo è ovvio, altrimenti non servirebbe la parolina magica “percepita”. E allora se non è quella reale, è calcolata in qualche modo, è manipolata. Perché se la sicurezza percepita è in calo, allora le leggi devono essere inasprite, la libertà limitata, e c’è chi ci guadagna. Ma se così facendo, la sicurezza percepita cala ancora… C’è qualcosa che non va, mi pare.

Annunci

3 thoughts on “Il Percependo

  1. Pingback: Video della Paura dei Bisca « Morirem Pecore Nere

  2. Mentre il livello di sicurezza di un Paese è prendere i dati di quanti crimini sono stati commessi quest’anno rispetto all’anno scorso e vedere effettivamente se c’è stata una diminuzione o un aumento…quella “percepita” è influenzata da numerose altre variabili: se hanno rubato al vicino di casa, se hanno rubato anche a noi, se la tv parla solo di quello, se i giornali parlano solo dei crimini del giorno commessi…

    Insomma a mio parere è chiaro che la sicurezza percepita aumenti vertiginosamente, visto che i telegiornali da un po’ di tempo a questa parte riempiono i loro spazi solo di violenze, di cronache nere, delle morti più strane e più “commerciali”…poi magari queste persone che si sentono “insicure” non hanno mai subito né furti né violenze e dovrebbero essere le uniche che dovrebbero sentirsi SICURE ma soprattutto FORTUNATE.
    Poi certe situazioni disastrate esistono da anni…non da ridicoli “mesi”… quindi…

  3. Totalmente d’accordo. I Tg non parlano d’altro che di cronaca nera, di quanti morti, di quanti furti ecc. L’unico argomento ulteriore da affrontare, allora, è perché. E’ successo perché i direttori dei Tg credono, ingenuamente, che il pubblico voglia ascoltare questo? Questo disegnerebbe una TV passiva, e invece credo il contrario. Credo ad una TV attiva nel decidere i nostri interessi.
    E’ sicuramente più facile parlare di morti e crimini piuttosto che informare i cittadini di quello che succede nel mondo reale. Ma è solo questo o qualcuno ha un proprio tornaconto dall’aumentare di questa insicurezza percepita?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...