E il ministro è soddisfatto


Il Ministro del Lavoro Cesare Damiano si è detto soddisfatto delle iscrizioni alle forme pensionistiche complementari da parte dei lavoratori dipendenti privati. Al 30 giugno il loro numero era cresciuto di quasi il 50% rispetto all’anno precedente, con 900mila nuove iscrizioni in un anno. Risultato pregevole dal punto di vista dei fondi pensioni ed evidentemente per il ministero. Non altrettanto positivo, invece, se si guarda nelle tasche dei lavoratori che grazie alla tempestiva crisi dei mutui americani hanno già perso qualche euro. Forse pochi euro, ma non son neanche passati 3 mesi da quel 30 giugno. Quanto varrà il TFR di queste persone tra qualche anno? Al Ministro non interessa, molto probabilmente quando queste persone andranno in pensione e si accorgeranno della fregatura dei fondi pensione, Damiano sarà già impegnato su un’altra poltrona. Nessuno si interessa mai del futuro…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...