Dal Manifesto dell’8 luglio


Quell’amore di Cordero

Alessandro Robecchi

Non so voi, ma io sono veramente commosso, mi si apre il cuore, mi pervade un afflato di speranza che fino a qualche mese fa sembrava impensabile. La generosità e l’innato altruismo con cui il capo degli industriali Luca di Montezemolo pensa ai giovani, e li ricorda in ogni suo accorato discorso, è davvero toccante. Mi sono detto, guarda questo brav’uomo com’è preoccupato per i giovani, come vuole aiutarli! Ho persino pensato che volesse fare qualche gesto estremo, tipo donare a qualche giovane qualcuna delle decine di presidenze di consigli di amministrazione della sua collezione. Oppure che si alzasse e chiedesse ai suoi amici industriali di smetterla con contratti part-time, a termine, a progetto, co.co.co, co.co.pro, a chiamata, a spremuta, carpiati, avvitati. Invece poi ho scoperto che il suo amore e il suo interessamento per i giovani è più sottile, più strategico, e si concretizza nel sottrarre qualche annetto di pensione ai genitori di quei giovani. Questo sì che è amore. D’altronde che gli industriali amino i giovani è risaputo: infatti hanno il vizietto di licenziare i lavoratori cinquantenni (con il contratto vero) per assumere giovani (con il contratto dei puffi). Che vi dicevo? Il più puro e disinteressato amore. Oh, intendiamoci, non è l’unico che ama i giovani. Lo ha detto anche Veltroni nel famoso discorso del Lingotto: «La vita non può essere part-time. Un imprenditore può assumere così, all’inizio, ma poi spetta alla comunità rendere certo l’incerto, per il ragazzo e per l’impresa». Cioè, l’imprenditore può assumere con contrattini farlocchi, precari, traballanti, e poi rendere certo l’incerto non tocca a lui (imprenditore), ma alla comunità (cioè a noi tutti). In parole povere significa che l’onere di un contratto vero passerà dai padroni alla società, un bell’ammortizzatore sociale (per i padroni). Ecco, mi sembra tutto molto chiaro, non capisco davvero perché fate quella faccia. Dico soprattutto ai giovani: non siate sospettosi, forse che non riconoscete il vero amore quando ve lo trovate davanti?

 

da Il Manifesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...