La storia infinita..


Più parlo di tutta questa storia (tra amici, genitori, avvocato e coinquilini) e più mi sembra non possa essere altro che un grande scherzo. Campioni della Comicità dell’Assurdo si sono ritrovati insieme e si sono inventati questo copione. Non può essere diversamente. Perché se non è uno scherzo, la cosa è molto grave.
Il costruttore ci ha venduto un bene inesistente con la connivenza dei notai, e del tecnico che ci ha firmato l’abitabilità che poi ci è stata annullata dalla USL che ha riscontrato gravi irregolarità. La USL ha comunicato il tutto all’ufficio del Comune che si è guardato bene dall’informare tutti gli aventi diritto. Noi proprietari siamo venuti a conoscenza dell’inidoneità all’abitabilità soltanto ora, perché finora eravamo esclusi dalla comunicazione che è avvenuta per ben tre anni tra il Comune e la Osmannoro S.p.a.
Non conosco la legge, ma visto che la Osmannoro non era più proprietaria di molti appartamenti credo che il Comune dovesse delle comunicazioni anche a tutti gli altri proprietari.
E poi, com’è possibile che il Comune abbia accettato che la sig. Fioravanti (proprietaria della Osmannoro) affittasse gli appartamenti di sua proprietà più quelli dati in gestione alla società senza l’abitabilità?
Com’è possibile che per tre anni abbiamo pagato il premio assicurativo, quando nessuna società assicurativa può immaginare di assicurare una casa non agibile?
Com’è possibile che i grandi avvocati della sig. Fioravanti facciano recapitare ai proprietari una lettera che è contraddetta dallo stesso contratto che ci hanno fatto firmare per acquistare questa “casa”?
Com’è possibile che in Italia al giorno d’oggi succedano queste cose? Incomprensioni? Burocrazie infinite? Incapacità?
Di sicuro la sig. Fioravanti ha costruito con le spese di un Residence e ricavando con la vendita di appartamenti. Di questo hanno giovato anche i Notai, il tecnico e non so quante altre persone, sicuramente anche l’agenzia a cui ciascuno si è rivolto per “trovargli casa” (appunto, casa! non “camera d’albergo”!).
Non voglio dire che abbiano fatto tutto questo con l’intento di truffarci, questo, se ci arriveremo, lo stabilirà un giudice. Voglio soltanto dire che io, come tutti noi proprietari, siamo alquanto “neri”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...