Le istituzioni non uccidono


…o almeno non dovrebbero.

Nessuno Tocchi Caino

La campagna per la moratoria contro la pena di morte ha ormai poche ore per vincere una battaglia di civiltà. L’Italia è in prima linea all’ONU per convincere tutti i 51 stati che al mondo continuano ad uccidere i cittadini come condanna per i loro delitti. Negli USA, quelli che si vantano di poter esportare democrazia e civiltà, vengono uccisi circa 60 persone all’anno dal boia statale. In Virginia la popolazione ha votato per la pena di morte, si dubita perciò che l’ONU possa suggerire ad uno stato di essere un po’ più civile (non tanto, non si preoccupino) ed aggiornare la volontà espressa da quei cittadini dal medio-evo all’Anno Domini 2007. Assurdo.
Chi uccide un’altra persona, secondo me, è un animale, anche quando è un’istituzione.
Così come è un animale quando occupa militarmente un altro stato sovrano (esattamente come la Virginia), per imporgli delle regole che vengono da lontano.
E in tutto questo non si sente la voce del papa o del presidente della cei, preoccupato solo per sciocche scritte sui muri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...